perchè si chiamava ColtiVergano

In queste righe voglio raccontarvi la nascita del primo nome ColtiVergano… 

La mia idea è sempre stata quella di fare una comunità e avere l’aiuto dai giovani per ripopolare la terra e fare in modo che i campi non diventassero boschi o utilizzati solo spargere liquami e fare del fieno…  

Ogni volta che andavo al campo e mi accingevo a lavorare il mio pezzetto di terra, che avevo ricevuto in comodato d’uso, pensavo ad un nome che potevo dare a questo mio progetto…  

un giorno mi venne in mente ColtiViviamo, coltiviamo per vivere e viviamo coltivando pensavo… chiamai a casa e feci guardare a Federica se il dominio internet era già impegnato, lei mi disse di no, quindi ok stasera lo registro io pensai e poserò la prima pietra.. 

una volta a casa registrai il dominio e al momento di fare anche la pagina facebook mi accorsi che li invece esisteva e una associazione ColtiViviamo si occupava proprio delle cose che più o meno io avevo in mente…  ok ora cosa devo fare pensai; nulla di grave la mente virò verso il ColtiVergano, proprio perchè il luogo dove io risiedo si chiama Vergano.

Naturalmente certe cose si possono fare anche se trovi appoggio e sostegno anche da chi in realtà dovrebbe / potrebbe essere interessato…  invece non andò proprio così, il progetto sembrava bello ma la gente vuole sapere cosa si guadagna….

io sono un “forestiero” uno che le cose le sogna..uno che non conosce le persone,

ColtiVergano è rimasto un sogno, bello sano ma pur sempre un sogno. Le terre continueranno a inquinarle con liquami carichi di nitrati senza alcun controllo, e pian piano il bosco si riprenderà il suo posto…  il sogno svanirà e i ragazzi resteranno appoggiati alla scala della chiesa con in mano il telefonino.. 

Visto e considerato che ColtiVergano si addormentava, davo vita alla mia fantasia e creavo dentro di me gli Orti di Mauro, dove in prima persona ci mettevo la faccia e il nome. Non è nient’altro che l’idea di un matto che vuole verdure e natura senza veleni 

perchè come dico sempre  SENZA VELENI SI PUÒ.